Legge di Bilancio 2018

Il 27 dicembre 2017 è stato approvato il testo della legge di bilancio 2018.

Vengono prorogati l’ecobonus del 65%, la detrazione fiscale per ristrutturazione al 50% e vengono inserite novità per i lavori di adeguamento sismico e per lavori su condomini seppur con qualche modifica rispetto agli anni precedenti.

Le principali misure messe in atto dalla legge sono:

  • ADEGUAMENTI SISMICI – SISMABONUS

La manovra introduce la detrazione del 50% per le spese sostenute per interventi antisismici su edifici localizzati nelle zone ad elevata pericolosità per il periodo compreso tra il 1° gennaio 2018 e il 31 dicembre 2021 e per un importo complessivo pari a 96.000 euro per ogni anno e ogni unità abitativa. L’agevolazione si applica sugli immobili adibiti ad abitazione e ad attività produttive ed è ripartita in 5 rate annuali di pari importo; può essere elevata al 70% e fino all’80% se gli interventi realizzino un miglioramento della classe di rischio sismico. Nel caso di interventi antisismici sulle parti comuni degli edifici la detrazione viene elevata al 75%fino all’85%, a seconda del miglioramento della classe di rischio. Tra le novità vi è anche la possibilità di cedere il credito derivante dalla detrazione per gli interventi nelle parti condominiali ai fornitori che hanno effettuato l’intervento. Non sono ancora ammissibili a questa detrazione i costi relativi a opere di demolizione e ricostruzione (seppur tale scelta appare in antitesi con lo scopo della manovra)

  • RIQUALIFICAZIONE ENERGETICA-ECOBONUS

Nel disegno di Legge di Bilancio viene riconosciuta anche alle spese sostenute nel 2018 per interventi di riqualificazione energetica la detrazione fiscale del 65% da suddividere in 10 rate annuali. La detrazione coinvolge sia l’imposta sul reddito delle persone fisiche (IRPEF) che quella sui redditi delle società (IRES). Inoltre si mantiene la proroga al 31 dicembre 2021 della detrazione per interventi di efficienza energetica realizzati nelle parti comuni degli edifici condominiali. In questo caso il bonus fiscale può raggiungere anche il 75% qualora gli interventi siano di ampia portata e consentano di migliorare la prestazione energetica invernale ed estiva. Sono interessati dall’Ecobonus tutte le categorie catastali comprese i beni strumentali. Sono esclusi i soli “immobili merce” di imprese costruttrici e locatarie.

 

  • RISTRUTTURAZIONE IMMOBILI

La detrazione Irpef del 50% da scontare in 10 quote annuali nella dichiarazione dei redditi viene prorogata alle spese per le ristrutturazioni edilizie sostenute nell’anno 2017 (fino a 96.000 euro per unità immobiliare). Viene prorogata anche la detrazione fiscale del 50% sull’acquisto dei mobili e dei grandi elettrodomestici di classe energetica elevata, riconosciuta su spese sostenute nel 2018  fino a 10.000 euro, destinati all’arredo degli immobili oggetto di ristrutturazione. La detrazione si sconta in 10 rate annuali.

  • BONUS VERDE

    Vengono inserite anche le detrazioni per interventi di sistemazione a verde, nuova piantumazione, riqualificazione di tappeti erbosi, realizzazione di coperture verdi e di giardini pensili,oltre a impianti di irrigazione e realizzazione di pozzi. Detrazione solo per persone fisiche (Imposta ssul reddito IRPEF) con una detrazione del 36% per un massimale di 5000.00€ .

 

Anche nel 2018 offriamo ai nostri clienti la possibilità di fare i lavori detraibili e di offrire loro la professionalità necessaria a ottemperare a tutte le richieste normative.